Caspita, e felicitazioni per il fatto che tu sia vivo per poterci raccontare questa storia. 12 anni fa sono stato salvato in mare. Una corrente mi ha risucchiato (sembrava proprio che mi tirasse per le caviglie) e mi allontanava dalla riva, mentre onde enormi mi sbattevano sul fondale (per fortuna sabbioso). Riuscivo a respirare per un paio di secondi ad intervalli tra un’onda e l’altra, ed ero troppo lontano dalla riva per essere visto dalla gente e dal bagnino in spiaggia. Quando ormai avevo capito che era finita, un surfista mi ha notato ed è venuto a soccorrermi. Quello è stato il mio primo giorno della nuova vita. Capisco perfettamente di cosa parli. :)

Tante volte mi chiedo se, per eventi come questi, esista un universo parallelo in cui non c’è andata bene. Un universo parallelo in cui gli eventi sono andati diversamente, in cui ci sono famiglie ed amici che ci hanno perso, ma noi abbiamo la coscienza attiva in questa realtà. In cui, invece, siamo ancora vivi e vegeti…

R

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store